FUMO SIGARETTE

FUMO SIGARETTE

Messaggioda eco_admin » 18 nov 2007

Fumo delle sigarette: elenco argomenti più richiesti

Aggiornato il 1.10.2010

ULTIMI INSERIMENTI

Il tumore alla vescica
Tumori colorettali: fumo aumenta rischio
"Bugiardino" nei pacchetti di sigarette
Aumentano i fumatori, non succedeva da sei anni


Leggi sottoImmagine

Screening per cancro alla bocca: è ancora dibattito. Comunque c’è sempre di mezzo il fumo delle sigarette! clicca qui
-----
Vendita sigarette ai minimi record in Francia dopo divieto clicca qui
Effetti a lungo termine del fumo di sigaretta sulla qualità della vita clicca qui
Si riduce il numero dei fumatori clicca qui
Feti fumatori unitevi Clicca qui
50% cardiopatici continua a fumare anche dopo ricovero clicca qui
GB: da ottobre immagini shock sui pacchetti di sigaretteclicca qui
Rischio ictus per chi ha sposato fumatoreclicca qui
Da Bruxelles tasse più salate sul tabacco clicca qui
Tumore della vescica: è noto da anni che è più frequente nei fumatori clicca qui
Sigarette, difficile dire addio clicca qui
Spiegare ai minori perchè il fumo fa male clicca qui
L’Italia ha finalmente ratificato la Convenzione Quadro OMS per il Controllo del Tabacco clicca qui
In Europa diminuisce il numero di morti per tumore al rene Clicca qui (anche per riduzione dell'uso del tabacco)
Diminuiscono eventi coronarici acuti grazie a legge antifumoClicca qui
Russia, dopo il crollo dell'Urss raddoppiate donne col vizio del fumo Clicca qui
Vietato fumare nella stazione Clicca qui
Sigarette più 'sicure' o ci sarà una pioggia di denunce Clicca qui
Linee guida anti-fumo dell'Istituto Superiore della Sanità ovvero strategie delle cinque A Clicca qui
Sigarette e caduta dei capelliClicca qui
Ultima modifica di eco_admin il 06 mag 2008, modificato 9 volte in totale.
eco_admin
Site Admin
 
Messaggi: 550
Iscritto il: 07 feb 2006

FUMO SIGARETTE: Aumento dei tumori colorettali

Messaggioda eco_admin » 15 gen 2009

Immagine

Undici settimane. La sigaretta, ovviamente, non è del dott. Capozzi visto che non fuma, ma è stata presa dal web.


Tumori colorettali: fumo aumenta rischio
(JAMA. 2008; 300: 2765-78)


Il fumo di sigaretta è significativamente correlato sia all'incidenza che alla mortalità dei tumori colorettali, anche con un significativo rapporto dose-risposta in base al numero di anni in cui il paziente ha fumato ed al numero di sigarette fumate al giorno.
Il fumo finora non è stato considerato nella stratificazione dei pazienti per lo screening di questi tumori, ma diversi studi hanno riportato che essi intervengono più precocemente nei fumatori, ed in particolare in caso di consumo massivo di tabacco.
Il fumo rappresenta un fattore importante nella scelta dell'età in cui iniziare lo screening dei tumori colorettali, sia con la diminuzione dell'età idonea nei fumatori che con l'aumento della stessa nei non fumatori.

Il fumo fa molto male... non solo ai polmoni (capisc' a me)
eco_admin
Site Admin
 
Messaggi: 550
Iscritto il: 07 feb 2006

FUMO SIGARETTE. "Bugiardino" nei pacchetti di sigarette

Messaggioda eco_admin » 31 mar 2009

Fonte: “La Repubblica”

Immagine

Undici settimane. Ancora 'ste sigarette?


Un "bugiardino" nei pacchetti di sigarette. Un foglietto illustrativo, proprio come quello dei medicinali, per indicare la presenza di sostanze cancerogene, sconosciute ai consumatori. Insieme al divieto di vendita ai minori di 18 anni, è uno dei punti salienti del disegno di legge sul fumo elaborato dal senatore Ignazio Marino (Pd), in spirito bipartisan, che la Commissione Sanità del Senato potrebbe varare in tempi brevi, forse addirittura entro l'estate. Con l'obiettivo di disincentivare l'abitudine al fumo soprattutto tra i più giovani, che troppo spesso viene ancora considerata una moda.

"Fuma il 32% dei maschi adolescenti - ricorda Marino - e il 20,7% delle ragazze, e abbiamo ancora 18.000 morti l'anno per patologie riconducibili al fumo. Dobbiamo fare qualcosa, e questa legge, se approvata, diventerà un modello per molti Paesi, per certi aspetti sarà la più avanzata del mondo", dice Marino, firmatario del testo insieme al presidente della Commissione, Antonio Tommasini (Pdl).
eco_admin
Site Admin
 
Messaggi: 550
Iscritto il: 07 feb 2006

FUMO SIGARETTE Aumentano i fumatori

Messaggioda eco_admin » 27 mag 2009

Aumentano i fumatori, non succedeva da sei anni
27 maggio 2009 (La Repubblica)

La sigaretta è tornata prepotentemente nella vita di quasi due milioni di italiani che l’avevano abbandonata, dopo sei anni in cui il numero dei fumatori era calato in modo costante. Sarebbe colpa del nervosismo da crisi economica. «Un’inversione di tendenza improvvisa - scrive Repubblica - legata alla crisi, alla ricerca di gratificazione immediata e low cost in giornate segnate dallo stress, dicono gli esperti, cercando di spiegare il cambio di rotta avvenuto in barba alle certezze sui danni alla salute. A fotografare la situazione che in 120 giorni ha visto passare da 11 a 13 milioni gli aficionados della nicotina, è un’indagine dell'istituto Superiore di Sanità, condotta in collaborazione con la Doxa, l'istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri e la Lega per la lotta contro i tumori».

«La percentuale di fumatori è passata dal 22 al 25,4: un esercito con l’accendino formato da 7,1 milioni di uomini e 5,9 di donne, che in media consumano 15 sigarette al giorno. Comprando spesso dai contrabbandieri per risparmiare visto, che a fronte di un aumento dei fumatori e una costante di sigarette aspirate quotidianamente, il numero di pacchetti venduti dal tabaccaio è diminuito dello 0,9%. E questa volta non sono i giovanissimi a guidare il cambiamento».

Immagine

Trenta settimane. Aumentano i fumatori!
eco_admin
Site Admin
 
Messaggi: 550
Iscritto il: 07 feb 2006

Re: FUMO SIGARETTE Aumentano i fumatori

Messaggioda eco_admin » 01 ott 2010

Rivisto 1.10.2010

Il tumore della vescica si forma più spesso sulle pareti laterali dell'organo ed ha nel 75 per cento una forma papillare (è come una escrescenza o papilloma).


Immagine

Ecografia tradizionale. Papilloma della parete laterale SIN della vescica.


Immagine

Lo stesso papilloma visto con ecografia 3D.

Il tumore alla vescica
(Contiene consiglio "utile" per farsi venire un tumore alla vescica)


Il tumore della vescica, in costante aumento nei Paesi industrializzati, rappresenta circa il 70 per cento delle forme tumorali a carico dell'apparato urinario e circa il 3 per cento di tutti i tumori.
È più comune tra i 60 e i 70 anni, ed è tre volte più frequente negli uomini che nelle donne.

E' noto da anni che esso è più frequente nei fumatori. La diffusione del fumo di sigaretta è senz'altro la principale causa dell'aumento di questi tumori. Pertanto ...

Altri fattori di rischio: l'esposizione cronica alle amine aromatiche e nitrosamine (frequente nei lavoratori dell'industria tessile, dei coloranti, della gomma e del cuoio), l'assunzione di farmaci come la ciclofosfamide e l'infezione da parassiti come Bilharzia e Schistosoma haematobium, diffusi in alcuni paesi del Medio Oriente (Egitto in particolare).
Anche la dieta gioca un ruolo importante: fritture e grassi consumati in grande quantità sono infatti associati a un aumentato rischio di ammalarsi di tumore della vescica.
Esistono infine prove a favore di una componente genetica quale fattore di rischio predisponente.

Il tipo più frequente di tumore della vescica è il cosiddetto carcinoma a cellule di transizione che costituisce circa il 97 per cento dei casi.
Altri tipi di cancro alla vescica sono rappresentati dall' adenocarcinoma e dal carcinoma squamoso primitivo, ma sono decisamente meno frequenti. Quest'ultimo è spesso associato alle infezioni da parassiti.
Il tumore della vescica si forma più spesso sulle pareti laterali dell'organo: può avere una forma papillare (cioè come una piccola escrescenza -vedi sopra-) nella maggior parte dei casi (75 per cento) oppure una forma piatta o nodulare.
La distinzione tra il tumore maligno e il papilloma, che è invece un tumore scarsamente aggressivo, si basa sul numero di strati cellulari di cui è composta l'escrescenza. Un'importante caratteristica di queste ultime forme, sia maligne sia benigne, è la tendenza a recidivare, cioè a riformarsi.

Un segno precoce che si accompagna al tumore vescicale, è il riscontro di sangue nelle urine (ematuria). L'ematuria è spesso l'unico segno rivelatore. Il riscontro di sangue nelle urine non è però sempre sinonimo di tumore. Infatti le persone affette da calcoli delle vie urinarie, da infezioni urinarie o da altre malattie dell'apparato urinario possono vedere sangue nelle urine. A volte il Paziente con tumore vescicale può lamentarsi di bruciore durante la minzione e/o bisogno di urinare più frequentemente e con urgenza.
Il tumore della vescica può diffondere localmente e a distanza per via linfatica, dapprima ai linfonodi e successivamente, attraverso il circolo sanguigno, ai polmoni (24 per cento dei casi), al fegato (21 per cento) e alle ossa (6 per cento).
Non sempre il suo comportamento è prevedibile per quanto riguarda le ricadute locali e l'aggressività.
eco_admin
Site Admin
 
Messaggi: 550
Iscritto il: 07 feb 2006


Torna a Igiene Sanità Attualità

cron