Spazio alla poesia. Mother to son. Hughes (Sabrina)

Spazio alla poesia. Mother to son. Hughes (Sabrina)

Messaggioda eco_admin » 11 lug 2011

Spazio dedicato alla poesia sia per testi di autori famosi, segnalati dagli utenti, sia per "creazioni" di poeti sconosciuti e/o emergenti tra gli iscritti; clicca qui



MOTHER TO SON (Langston Hughes)

Well, son, I'll tell you:
Life for me ain't been no crystal stair.
It's had tacks on it,
and splinters,
and boards torn up.
And places with no carpet on the floor - -
Bare.
But all the time
I'se been a-climbin' on
And reachin' landin's
and turnin' corners,
And sometimes goin' in the dark
Where there ain't been no light.
So boy, don't you turn back.
Don't you set down on the steps
'Cause you find it's kinder hard.
Don't you fall now - -
For I'se still goin', honey
I'se still climbin'
And life for me ain't been a crystal stair

LA MADRE AL FIGLIO

Bene, figliolo, te lo dirò:
la vita per me non è stata una scala di cristallo.
Ha avuto chiodi
e schegge,
e assi sconnesse
E luoghi senza tappeto sul pavimento--
nudi.
Ma per tutto il tempo
ho continuato a salire,
a raggiungere pianerottoli,
a svoltare angoli,
e talvolta a camminare al buio
dove non c'era nessuna luce.
Così, ragazzo, non voltarti indietro.
Non fermarti sui gradini
Perché trovi dura l'ascesa.
Non cadere ora - -
Perché vado ancora avanti, tesoro
continuo a salire
e la vita per me non è stata una scala di cristallo.
eco_admin
Site Admin
 
Messaggi: 549
Iscritto il: 07 feb 2006

Torna a Archivio